Calendario

Maggio 2022
L M M G V S D
 1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
3031  

Archivio

Archive Page 2

Antonio Maddamma tra i vincitori del Premio Ischitella

Il nostro Antonio Maddamma è tra i vincitori del prestigioso Premio Nazionale Ischitella-Pietro Giannone XVIII edizione, concorso per raccolte poetiche inedite nei dialetti d’Italia.

Antonio si è classificato terzo con la raccolta poetica in dialetto senigalliese “B’stiulin” (Bestioline). La vincitrice del concorso è Patrizia Sardisco, di Monreale, con la raccolta “Sìmina ri mmernu” (Semina d’inverso), in dialetto siciliano. Secondo classificato è Nevio Spadoni, di Ravenna, con “L’incòẓan” (L’incudine), in dialetto romagnolo di area ravennate.

Gli altri finalisti sono i poeti: Fabio Biasio (dialetto veneto), Marco Carbone (dialetto genovese), Nicola Grato (dialetto siciliano), Gianni Iasimone (dialetto di Pietravairano, alto casertano), Edoardo Penoncini (dialetto romagnolo di Ferrara), Grazia Scuderi (dialetto siciliano), Gianpaolo Serra (in sardo), Pietro Stragapede (dialetto di Ruvo di Puglia).

La premiazione dei vincitori si terrà a Ischitella (Foggia), in piazza San Francesco, sabato 4 settembre dalle ore 20.30.

Gli eventi collegati al Premio Ischitella inizieranno già nel pomeriggio di venerdì 3 settembre, a Foce Varano, con reading e spettacoli musicali a cui parteciperanno vincitori e finalisti.

Parteciperanno alla premiazione anche i membri della Giuria del Premio Ischitella: Rino Caputo (presidente), Anna Maria Curci, Manuel Cohen, Vincenzo Luciani, Giuseppe Massara, Cosma Siani, Marcello Teodonio.

La motivazione della Giuria al terzo premio ad Antonio Maddamma: “Dopo Pascoli, un maestro e un archetipo di riferimento per tanti poeti in lingua e in dialetto, altre voci meravigliose hanno indagato l’universo creaturale, spesso focalizzando la lente d’ingrandimento su di un microcosmo di natura i cui insegnamenti o la cui allegoria riporta all’umano nella migliore lezione novecentesca: Giampiero Neri, Tolmino Baldassari, Tonino Guerra. La poesia del microcosmo di Maddamma viene da quella famiglia di autori. La sua grazia linguistica (una forte tensione ritmica, di natura post-metricista) è uno dei punti di forza. A rendere interessante la scrittura è l’esattezza nell’osservazione, nella descrizione, nella proposta della natura, un universo o microcosmo animale e creaturale: non è un caso che i ventuno componimenti ricorrono apertamente alla similitudine, il tropo o figura di significazione più antico della letteratura, e il più naturale; una figura che costituisce un ponte brulicante di vita con i tipi umani e con la coscienza e la sensibilità del poeta.

Congratulazioni Antonio!

Il Resto del Carlino ha intervistato Antonio.

Informazioni sul Premio Ischitella-Pietro Giannone:

premio ischitella

Biancaneve nel Novecento di Marilù Oliva

Un altro imperdibile appuntamento con la libreria IoBook di Senigallia, nel ciclo di presentazioni di libri e autori che questa estate sono tornati in presenza.

Mercoledì 1 settembre, alle ore 19.00, a Palazzetto Baviera di Senigallia, Marilù Oliva presenterà “Biancaneve nel Novecento” (edito da Solferino); dialogherà con l’autrice Luciana Marinari.

Giovanni è un uomo affascinante, generoso e fallito. Candi è una donna bellissima che esagera con il turpiloquio, con l’alcol e con l’amore. E Bianca? È la loro unica figlia, che cresce nel disordinato appartamento della periferia bolognese, respirando un’aria densa di conflitti e di un’inspiegabile ostilità materna. Fin da piccola si rifugia nelle fiabe, dove le madri sono matrigne ma le bambine, alla fine, nel bosco riescono a salvarsi. Poi, negli anni, la strana linea di frattura che la divide da Candi diventa il filo teso su un abisso sempre pronto a inghiottirla.

Con una penna vibrante, intinta nella storia del Novecento e affilata da una profonda sensibilità per le umane lacerazioni e debolezze, Marilù Oliva disegna una vicenda incalzante che è anche una riflessione su quello che le famiglie non dicono, sulle ferite non rimarginate che si riaprono, implacabili, attraverso le generazioni. Un romanzo che dà voce al rimosso di un secolo.

Questa presentazione si colloca all’interno del calendario di incontri e appuntamenti dal vivo con gli autori della Libreria Iobook di Senigallia per l’estate 2021.

L’ingresso è gratuito, è necessario il Green Pass; le normative anti-Covid prevedono un numero di posti limitato, pertanto si consiglia la prenotazione presso la Libreria Iobook chiamando lo 0717928887, scrivendo a ordiniiobook@gmail.com o inviando un messaggio WhatsApp al 3534283415.

La Fiera di Sinigaglia

“La Fiera di Sinigaglia” con Leonardo Badioli, David Anzalone e Joëlle Garnier

Venerdì 27 agosto, ore 21.30, a Palazzetto Baviera di Senigallia, Leonardo Badioli presenterà “La Fiera di Sinigaglia“, il secondo Quaderno della Fiera pubblicato dalla Libreria Iobook. Interverranno David Anzalone e Joëlle Garnier.

Fresco di stampa, questo numero – a cura di Leonardo Badioli e nell’elegante grafica di Istinto Creativo – è dedicato al racconto di Paul de Musset, ‘La fiera di Sinigaglia‘, tradotto da Joëlle Garnier e con un commento di David Zanza Anzalone.

Comicità e intrighi attorno al teatrino delle maschere, la Fiera di Senigallia viene qui raccontata da un viaggiatore francese dell’Ottocento che arriva in città da Venezia, sul vaporetto che percorreva la laguna e il fiume Misa.

Questa presentazione si colloca all’interno della rassegna “Le Marche tra le Righe” della Libreria Iobook di Senigallia, un ciclo di incontri e appuntamenti dedicati agli autori e alla letteratura marchigiana.

L’ingresso è gratuito, è necessario il Green Pass; le normative anti-Covid prevedono un numero di posti limitato, pertanto si consiglia la prenotazione presso la Libreria Iobook chiamando lo 071 7928887, scrivendo a ordiniiobook@gmail.com o inviando un messaggio WhatsApp al 353 4283415.

La storia di Benoît a Senigallia

Il racconto di un’emozionante storia di adozione, in piena pandemia. Una coppia di genitori e un bambino riuniti finalmente in una famiglia. La storia di Benoît ripercorre le tappe più significative di un avventuroso percorso di adozione, con il linguaggio di Paola De Rosa e Umberto Bellagamba, i genitori, e le illustrazioni di Walter Leoni.

Il libro è pubblicato da SOS Bambino, associazione non lucrativa di utilità sociale che si occupa di adozioni, con il supporto della casa editrice CLEUP di Padova. L’obiettivo è quello di diffondere la cultura dell’adozione.

Le fiabe, le opere di narrativa e gli albi illustrati costruiscono solidi ponti relazionali con i bambini. La lettura a voce alta aiuta genitori, insegnanti ed educatori a far metabolizzare le paure o a spiegare temi sensibili come per esempio quello dell’adozione. Il linguaggio delicato diventa un efficace contrappunto alle illustrazioni dallo stile gioioso che accompagnano perfettamente la storia, ostacolata nelle battute finali da un “viscido virus”, sconfitto grazie alla straordinaria forza dell’amore e all’intervento di alcuni provvidi aiutanti.

Venerdì 20 agosto, presso la Rocca di Senigallia (AN), alle ore 21.30, si terrà la prima presentazione del libro La storia di Benoît. I proventi delle vendite andranno a finanziare i progetti di SOS Bambino e all’emergenza terremoto Haiti 2021.

Interverranno gli autori del libro e gli psicologi di SOS Bambino che dialogheranno con la giornalista Valeria Bellagamba.

L’ingresso è libero ma si consiglia la prenotazione perché i posti sono limitati. L’evento si svolgerà in conformità alle norme anti-Covid.
Le prenotazioni sono gestite dalla Libreria Iobook di Senigallia, chiamando lo 071 7928887, scrivendo a ordiniiobook@gmail.com o inviando un messaggio WhatsApp al 353 4283415.

Il libro è in vendita sul sito web della casa editrice CLEUP, nelle librerie e nei negozi online.

Umberto Piersanti a Senigallia con Campi d’ostinato amore

Il poeta urbinate Umberto Piersanti torna a Senigallia, dopo alcuni anni, per presentare alla Rocca Roveresca il suo ultimo libro di poesie, “Campi d’ostinato amore”, pubblicato a novembre 2020 dall’editore La Nave di Teseo e ristampato a maggio 2021.

Il libro sarà presentato sabato 31 luglio alle ore 19.00 nel cortile della Rocca Roveresca, nell’ambito della rassegna organizzata dalla Libreria IoBook di Senigallia “Le Marche tra le righe”.

Interverrà l’autore che dialogherà con Valeria Bellagamba.

Il libro ha vinto il Premio Saba 2021 e il Premio Speciale Camaiore 2021. Umberto Piersanti è stato insignito del Premio Prestigiacomo alla Carriera 2021.

“Campi d’ostinato amore” ha ottenuto un grande successo di critica e di pubblico. Numerose sono le recensioni pubblicate dalla stampa nazionale e locale, cartacea e online, dalle riviste specializzate dalle rubriche letterarie dei quotidiani principali: La Lettura del Corriere della Sera, Avvenire, L’Osservatore Romano, Il Manifesto, La Gazzetta di Parma, La Sicilia, Il Quotidiano del Sud, Nazione Indiana, L’Indice dei Libri, il Corriere Adriatico e Il Resto del Carlino. Tutte sono reperibili sulla pagina Facebook di Campi d’ostinato amore.

L’ingresso è libero; le normative anti-Covid prevedono un numero di posti limitato, pertanto si consiglia la prenotazione presso la Libreria Iobook chiamando lo 071 7928887, scrivendo a ordiniiobook@gmail.com o inviando un messaggio WhatsApp al 353 4283415
(… continua a leggere ‘Umberto Piersanti a Senigallia con Campi d’ostinato amore’)

Il poeta Adelelmo Ruggieri a “le Marche tra le righe”

Questa sera, venerdì 23 luglio alle ore 19.00 presso la Rocca Roveresca di Senigallia, il poeta fermano Adelelmo Ruggieri ci parlerà della sua raccolta “La città lontana. Poesie 1993-2009” (pag. 240, 20,00€; ed. Marcos y Marcos). Dialogherà con lui Antonio Maddamma. L’incontro è previsto nell’ambito della rassegna “le Marche tra le righe”, organizzata dalla libreria IoBook, in collaborazione con Librisenzacarta e col Comune di Senigallia.

Nato nel 1954 a Fermo, Adelelmo Ruggieri ha pubblicato diversi libri di poesia – La città lontana (2003), Vieni presto domani (2006), Semprevivi (2009), Tre raccolte (2020) – e singolari quaderni di viaggio, una mirabile unione di appunti “di vagabondaggio” nella sua splendida regione, le Marche, con frammenti e osservazioni intime. Fra questi, Porta marina. Viaggio a due nelle Marche dei poeti (2008), assieme a Massimo Gezzi, e Subito o domani. Non è la stessa cosa (2013).

Così presenta il volume il poeta Fabio Pusterla:

“La mattina, qualche volta
Ricordati di uscire all’alba”

Dopo una lunghissima incubazione, Adelelmo Ruggieri (1954) appare sulla scena poetica nel 2003, con La città lontana, primo tempo della trilogia che in questo volume finalmente si raccoglie e si offre a tutti i lettori di poesia. Pochi titoli di grande valore, scarse o nulle apparizioni pubbliche, totale assenza di esibizione, vita appartata e modesta: sono gli ingredienti che fanno di questo autore una piccola leggenda della poesia contemporanea italiana, conosciuta e ammirata malgrado la difficoltà di reperire concretamente i suoi libri. In apertura la rievocazione di una scena infantile culmina nel verso “E io sedevo sul gradino e restavo a guardare”: e in quell’antica postura, nello sguardo laterale che privilegia sempre l’oggetto visto sul soggetto osservante, già si colgono le caratteristiche particolari, quasi walseriane, di questa poesia. La vista e il mite attraversamento (il tema della passeggiata, nello spazio e nella memoria, è frequentissimo), la brevità e la misura (fraterna al binomio di un altro grande poeta marchigiano, Francesco Scarabicchi: “il garbo e la misura”), la nuda semplicità del dire: questi gli strumenti con cui Ruggieri esplora il mondo, dal vicino al lontano, dal basso all’alto: “A sinistra la congettura di sé / In alto i pianeti, in basso la terra”. Il risultato è una sorprendente felicità espressiva; sotto gli occhi del lettore “l’aria poi si pulisce e il cielo diventa / Più celeste che mai”.

L’ingresso è libero; le normative anti-Covid prevedono un numero di posti limitato, pertanto si consiglia la prenotazione presso la Libreria Iobook chiamando lo 071 7928887, scrivendo a ordiniiobook@gmail.com o inviando un messaggio WhatsApp al 353 4283415.