Newsletter

Inserisci il tuo indirizzo email:

Offerto da FeedBurner

LibriSenzaCarta su:

YouTube

Calendario

Novembre: 2020
L M M G V S D
 1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
30  

Archivio

Online

Assalto alla Rocca di Senigallia

Domenica 11 ottobre alle ore 18:00, presso il salone della Rocca Roveresca di Senigallia, scopriremo l’impresa di Francesco Fornaciari, “uomo dotato di grande coraggio e vigore fisico, ma di indole perversa”, che nell’anno della rivoluzione francese, per tirarsi fuori dai guai decise di occupare la Rocca.

La sua storia, tramandataci dal Vescovo Bernardino Honorati, sarà raccontata attraverso le letture di Leonardo Badioli, autore del libro “Assalto alla Rocca” (Ventura Edizioni) dedicato alla Congiura Fornaciari, Valeria Bellagamba e Antonio Maddamma.

Le letture saranno intervallate da canzoni popolari e musiche tratte da opere del XVIII secolo.

Evento realizzato da LibriSenzaCarta.it in collaborazione con la Rocca Roveresca di Senigallia.

L’evento è su prenotazione per un massimo di quindici posti; è possibile prenotare al numero 071 63258 e si può accedere con il normale biglietto d’ingresso alla Rocca.

Il podcast sulla Congiura Fornaciari: qui

Incontro con Giulia Corsalini e il suo libro “Kolja. Una storia familiare”

Ultimo incontro per la rassegna ‘Le Marche tra le righe’ giovedì 3 settembre alle ore 21.30 presso la Rotonda a mare di Senigallia con la scrittrice recanatese Giulia Corsalini (già vincitrice lo scorso anno del premio Mondello e SuperMondello, del premio Gli Asini e del premio Bergamo col suo primo romanzo “La lettrice di Cechov”) per parlare del suo secondo libro di narrativa “Kolja. Una storia familiare” (pagg. 264, €16,00, ed. nottetempo). Dialogherà con l’autrice Andrea Bacianini. La rassegna è stata organizzata dalla Libreria Iobook in collaborazione con il Comune di Senigallia e Librisenzacarta.

Così presenta il libro l’editore:

Un’estate, nella casa di un paese sul mare, una coppia separata da anni ospita tre bambini ucraini: sono Nataša e i fratelli Kolja e Katja, approdati in Italia dal loro orfanotrofio per trascorrere delle “vacanze di risanamento”. Natalia e Marcello si trovano cosí a tentare di rimettere insieme i pezzi del loro rapporto compromesso, per affrontare un’esperienza che si dimostra fin da subito spiazzante: cosa si aspettano da questi bambini estranei, difficili da decifrare e già segnati dalla vita? E cosa possono dar loro, quale illusione di concordia e fiducia, se sono i primi a non orientarsi piú nelle loro esistenze bloccate e deluse? Alla fine di una stagione divisa per tutti tra tenerezza e spaesamento, ogni cosa sembra tornare come prima, ma con un nuovo carico di dubbi e aspettative sospese: i bambini nel loro lontano orfanotrofio, Marcello ripiegato sui suoi studi latini, Natalia riassorbita dal suo temperamento ombroso. Fino a quando, durante il conflitto scoppiato in Ucraina, si perdono le tracce dell’irrequieto, fragile Kolja; e per la coppia la ricerca del bambino si allarga a interrogativi divenuti impellenti sulla responsabilità, sul senso dell’essere genitori e sulla difficile – possibile? – costruzione di una famiglia irregolare, che raccolga in sé il delicato equilibrio di cinque destini incerti e intrecciati.

In ottemperanza alle misure anti-covid i posti sono limitati, la PRENOTAZIONE anche per gli eventi gratuiti è obbligatoria da effettuarsi su www.vivaticket.it oppure presso il botteghino del Teatro La Fenice o, se ancora disponibili direttamente sul luogo dell’evento.

Giovanni Agnoloni e Paolo Ciampi a Senigallia

Gli scrittori fiorentini Giovanni Agnoloni e Paolo Ciampi arrivano a Senigallia domenica 30 agosto per presentare i loro rispettivi libri: “Viale dei silenzi” e “L’ambasciatore delle foreste“, entrambi pubblicati da Arkadia Editore. L’appuntamento è per le 21.30 alla Rotonda a Mare di Senigallia e rientra nel calendario di presentazioni estive organizzate dalla libreria Iobook di Senigallia.

Dialogherà con Giovanni Agnoloni la giornalista e blogger Valeria Bellagamba, mentre Paolo Ciampi sarà intervistato da Elsa Ravaglia, medico e ambientalista. amante della natura e vicepresidente del Gruppo Società e Ambiente di Senigallia.

Giovanni Agnoloni, nato a Firenze nel 1976, è scrittore, traduttore letterario e blogger; ha partecipato al romanzo collettivo “Il postino di Mozzi” ed è autore di una quadrilogia di romanzi distopicofilosofici sul tema di un ipotetico crollo di Internet, parzialmente pubblicata anche in Spagna e Polonia. Come saggista ha scritto, curato e tradotto diversi volumi imperniati sulle opere di J.R.R. Tolkien; ha inoltre tradotto o cotradotto saggi su Shakespeare e Bolano e libri di vari autori.

Paolo Ciampi, giornalista e scrittore fiorentino, ha lavorato per diversi quotidiani e oggi è direttore dell’Agenzia di informazione della regione Toscana; ha all’attivo una trentina di libri usciti per editori quali Mursia, Vallecchi, Giuntina, Ediciclo, Clichy. È molto attivo nella promozione degli aspetti sociali della lettura e partecipa a numerose iniziative nelle scuole.

La partecipazione è gratuita. In ottemperanza alle misure anti-covid i posti sono limitati e la prenotazione è obbligatoria, da effettuarsi presso il Teatro La Fenice venerdì e sabato dalle 17 alle 20 o sul sito vivaticket o direttamente alla Rotonda prima dell’evento.

Presentazione di “L’insaziabile” con l’autore Michele Petrucci

Mercoledì 12 agosto alle 21.30 prosegue alla Rotonda a mare di Senigallia la rassegna “Le Marche tra  le righe”, organizzata dalla libreria IoBook e da Librisenzacarta in collaborazione col Comune di Senigallia: di scena il graphic novel, ovvero il romanzo a fumetti, con la presentazione di “L’insaziabile” dell’autore fanese Michele Petrucci (pagg. 128, €18,00, ed. Coconino Press). Dialogheranno con lui Antonio Maddamma e il fumettista Davide Baldoni.

Di seguito la sinossi:

Anno 1788: il giovane contadino Tarrare, un ragazzo dall’appetito abnorme, arriva a Parigi. La città è in preda a carestie e fame: la sofferenza e la rabbia del popolo esplodono in rivolte che porteranno l’anno successivo alla presa della Bastiglia e alla caduta della monarchia. Ma al fragile e ingenuo Tarrare tutto questo interessa poco. La sua ossessione è il bisogno continuo di riempirsi lo stomaco ingurgitando qualsiasi cosa: anche animali vivi e oggetti, se manca il cibo. Cacciato di casa dalla sua famiglia, ora si esibisce per le strade come fenomeno da baraccone, insieme a una compagnia di ciarlatani: tra loro il nerboruto Vincent, un ex schiavo di Santo Domingo, e la graziosa Clarisse, della quale Tarrare si innamora.

Si arruolerà poi nell’esercito rivoluzionario, dove il suo caso attira l’attenzione dei medici e diventa oggetto di sbalorditi resoconti clinici come la Memoria sulla polifagia del dottor Baron Percy. Ma nessuno riesce a curare la sua fame inesauribile. Tarrare si ritroverà così a vagabondare per le campagne francesi, e a unirsi suo malgrado a bande di ladri e briganti. Finché, gravemente malato, torna a Parigi per cercare di ritrovare Clarisse…

Basandosi su cronache e documenti scientifici di fine Settecento, Michele Petrucci crea un graphic novel avvincente e commovente: tra richiami a film come Freaks e Barry Lyndon, dalle sue suggestive tavole ad acquerello emerge il ritratto di un personaggio enigmatico e dolente che sembra aver incarnato gli appetiti e le inquietudini di un’intera epoca.

Michele Petrucci è nato nel 1973, vive e lavora a Fano; come autore ha pubblicato “Keires” e “Sali d’argento”, tradotti anche in Francia e negli Usa, “Numeri”, “Metauro”, “Il brigante Grossi e la sua miserabile banda” e “A caccia di rane”. Ha vinto un Premio Micheluzzi al Napoli Comicon e collabora con Il Manifesto e Il Corriere della sera.

In ottemperanza alle misure anti-covid i posti sono limitati, la PRENOTAZIONE anche per gli eventi gratuiti è obbligatoria da effettuarsi su www.vivaticket.it oppure presso il botteghino del Teatro La Fenice o, se ancora disponibili direttamente sul luogo dell’evento.

Presentazione del libro “Licia. Storia della prima italiana che denunciò un questore” di Marco Severini

Venerdì 7 agosto alle 21.30, nell’ambito degli eventi culturali organizzati dal Comune di Senigallia con associazioni ed imprese del territorio per l’estate 2020 (in questo caso per la rassegna “Le Marche tra le righe” della libreria IoBook e Librisenzacarta), si svolgerà alla Rotonda a Mare la presentazione del libro “Licia. Storia della prima italiana che denunciò un questore” con lo storico dell’ateneo maceratese Marco Severini, che converserà con Lidia Pupilli e Francesco Fanesi (pp. 136, € 12,50, ed. Marsilio).

Sarà presente Silvia Pinelli, figlia di Licia Rognini e di Giuseppe Pinelli.

Così si può leggere nella presentazione.

Ci sono vicende nella storia che attendono a lungo verità e giustizia. Una di queste è al centro dell’ultimo libro di Marco Severini e ha per oggetto la vicenda di Giuseppe Pinelli, il ferroviere anarchico precipitato dal quarto piano della Questura di Milano nella notte tra il 15 e il 16 dicembre 1969.

La vedova di Pinelli ha concesso allo storico un’intervista esclusiva da cui è nato il libro “Licia. Storia della prima italiana che ha denunciato un questore” (Marsilio). Come noto, la morte di Pinelli è legata alla bomba scoppiata a Piazza Fontana il 12 dicembre del 1969 e, più in generale, a un frangente di grande difficoltà delle istituzioni democratiche.

L’originalità del libro è data dal fatto che gli aspetti essenziali della vicenda (la morte del militante, le bugie dei rappresentanti dello Stato, la denuncia al questore Guida per aver detto e ripetuto il falso, i processi conclusisi senza alcuna condanna) vengono ricostruiti e scandagliati con gli occhi di una donna, di natali marchigiani e che si batte da tempo insieme alle sue figlie per sapere per quale motivo è morto suo marito. Una battaglia ormai solitaria, portata avanti dalle due figlie di Licia (Claudia e Silvia), si è saldata nel tempo con la ricerca di una giustizia reclamata da larga parte dell’opinione pubblica nazionale.

In ottemperanza alle misure anti-covid i posti sono limitati, la PRENOTAZIONE anche per gli eventi gratuiti è obbligatoria da effettuarsi su www.vivaticket.it oppure presso il botteghino del Teatro La Fenice o, se ancora disponibili direttamente sul luogo dell’evento.

Incontro con Silvia Ballestra e il suo libro “La nuova stagione”

Sabato 1 agosto alle 21.30 si svolgerà alla Rotonda a mare di Senigallia l’incontro con la scrittrice Silvia Ballestra in occasione della presentazione del suo libro “La nuova stagione”, tra i 12 semifinalisti del Premio Strega 2020 (p. 276, 17€, ed. Bompiani). Silvia Ballestra è marchigiana di Porto San Giorgio (FM), e attualmente vive e lavora a Milano; è autrice di romanzi, raccolte di racconti, saggi e traduzioni, pubblicati per i maggiori editori italiani. Fra i suoi libri, tradotti in varie lingue, i long seller “Compleanno dell’iguana”, “Gli Orsi”, “Nina”, “I giorni della Rotonda”, “Amiche mie” e “Vicini alla terra. Storie di animali e di uomini che non li dimenticano quando tutto trema”. Dal romanzo “La guerra degli Antò” è stato tratto l’omonimo film diretto da Riccardo Milani. L’incontro si svolge nell’ambito della rassegna “Le Marche tra le righe”, organizzata dalla libreria IoBook e da LibriSenzaCarta con la collaborazione del Comune di Senigallia. Dialogherà con l’autrice il giornalista Paolo Mirti, dirigente dell’Area Cultura Comunicazione e Turismo.

Questa la bandella del libro.

Si narra che la Sibilla, adirata contro le fate che si attardavano a ballare il salterello con i pastori, avrebbe scagliato loro le pietre che divennero poi il paese di Arquata del Tronto: pietre destinate a rotolare di nuovo, drammaticamente, durante il terremoto. Le sorelle Nadia e Olga si sentono a casa proprio qui, in questa terra che si muove, e che scendendo dai monti Sibillini verso il mare si fa campagna. Il loro papà ha trascorso la vita coltivando i campi, perciò ancora oggi la famiglia viene trattata con rispetto. Ma adesso tutto è cambiato. L’amore e il lavoro hanno portato Olga e Nadia lontano, i figli sono cittadini del mondo. La gente vuole fragole e susine anche a gennaio. È una nuova stagione. Ed è tempo di separarsi dalla terra. Inizia per le sorelle un viaggio a ritroso, nella memoria, e uno reale, attraverso gli incredibili colloqui con i possibili acquirenti del terreno, ex mezzadri arricchiti o emissari di multinazionali della frutta; tutti maschi, tutti ambigui, tutti apparentemente incapaci di capire quanto male facciano le radici quando bisogna tagliarle. È davvero tutto immutabile nell’avvicendarsi delle generazioni, dei raccolti? Possiamo ancora sperare di lasciare questo pianeta un po’ migliore di come lo abbiamo ricevuto? Silvia Ballestra scrive un romanzo attualissimo e antico, come i luoghi dove è nata, cui dedica pagine di graffiante umorismo ma al tempo stesso piene della nostalgia e dello stupore di chi sente iniziare una nuova stagione.

In ottemperanza alle misure anti-covid i posti sono limitati, la PRENOTAZIONE anche per gli eventi gratuiti è obbligatoria da effettuarsi su www.vivaticket.it oppure presso il botteghino del Teatro La Fenice o, se ancora disponibili direttamente sul luogo dell’evento.

Presentazione del secondo volume “Marche d’autore – Le Marche e i suoi personaggi”

Venerdì 31 luglio alle ore 21,30 presso la Rotonda a mare di Senigallia prosegue la rassegna “Marche tra le righe” con la presentazione del volume “Marche d’autore – Le Marche e i suoi personaggi“. Dopo aver esplorato il territorio marchigiano con il primo volume di “Marche d’Autore” (che aveva riscosso notevole successo anche al Salone del Libro di Torino), questa seconda antologia è stata dedicata alle grandi donne e ai grandi uomini che vi sono nati e che hanno lasciato un segno indelebile nella storia. Figure uniche raccontate da alcuni tra i più promettenti e interessanti narratori e poeti marchigiani, con la curatela di Jonathan Arpetti e David Miliozzi.

Si arricchisce ulteriormente in questo volume la scelta di accostare diversi linguaggi artistici: immagini di importanti artisti marchigiani, infatti, si alternano a racconti e poesie dove la realtà e l’immaginazione diventano un tutt’uno, andando a indagare nella zona più intima dell’animo umano.

Presenterà il libro Jonathan Arpetti in dialogo con la blogger Catiuscia Ceccarelli e alcuni degli autori.

In ottemperanza alle misure anti-covid i posti sono limitati, la PRENOTAZIONE anche per gli eventi gratuiti è obbligatoria da effettuarsi su www.vivaticket.it oppure presso il botteghino del Teatro La Fenice o, se ancora disponibili direttamente sul luogo dell’evento.

La Punta della Lingua 2020

Con le dovute precauzioni e nel rispetto delle leggi sul Covid-19, anche quest’anno sta per prendere il via il festival di poesia “La punta della lingua”, che si svolgerà tra Ancona e San Severino Marche il 29-30 luglio e dal 5 al 9 agosto. Tra i numerosi incontri segnaliamo quelli sulla poesia marchigiana, la giornata per i bambini e la letteratura per ragazzi, la presenza di Franco Arminio, il collegamento con Charles Simic, l’omaggio a Mario Benedetti, il concerto dei Tetes des bois e la presentazione della videopoesia L’infinito di Giacomo Leopardi realizzata da Simone Massi con la voce recitante di Neri Marcorè.

Di seguito il programma completo.

 

MERCOLEDÌ 29 LUGLIO
San Severino Marche

La Punta della Linguaccia
Giornata dedicata alla poesia per bambini e alla letteratura per ragazzi
Omaggio a Massimo De Nardo, editore di Rrose Sélavy

ore 17.30 | Teatro Feronia
SAB Scuola delle Arti per Bambini
Laboratorio di poesia a cura di Natalia Paci

ore 18.30 | Teatro Feronia
“Voglio un giorno senza sera. Voglio un mare senza bufera”
la poesia per i più piccoli dai grandi poeti con Evelina De Signoribus

ore 19.00 | Teatro Feronia
Poeti in classe. 25 poeti per l’infanzia e non solo
A cura di Evelina De Signoribus. Con Franca Mancinelli, Natalia Paci e Luigi Socci.
Intervengono il Garante dei Diritti per l’Infanzia Andrea Nobili e il direttore dell’Associazione I teatri di Sanseverino, Francesco Rapaccioni

ore 21.30 | Teatro Feronia
Arroser la vie. “Se puoi sognarlo, puoi farlo”
Franco Arminio presenta il libro Il topo sognatore e altri animali di paese (Editore Rrose Sélavy) illustrato da Simone Massi. Interviene Chiara Gabrielli

(… continua a leggere ‘La Punta della Lingua 2020’)