Newsletter

Inserisci il tuo indirizzo email:

Offerto da FeedBurner

LibriSenzaCarta su:

YouTube

Calendario

giugno: 2011
L M M G V S D
« Mag   Lug »
 12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
27282930  

Archivio

Online



CicloInVersoRoMagna 2011

Comunicato Stampa

La poesia itinerante va in bicicletta tra storia e wi-fi con diario multimediale

Con CicloInVersoRoMagna 2011 la poesia in bicicletta approda alla sua quarta edizione del giro ciclo-poetico, le precedenti sono del 2008 e 2009 su due versanti siciliani (Sicilia Poetry Bike) e quella dello scorso anno, lungo il corso del fiume Po (CicloPoEtica). “InVerso”, oltre ad evidenziare l’asse portante poetico che si rinnova in seno all’iniziativa, vuole segnare letteralmente un percorso a ritroso, a partire dall’introduzione di tematiche storiche legate a mito e poesia che, nella fattispecie, sono state individuate nella romanità, per ripercorrere idealmente una leggenda che s’identifica infine con la storia per avere un suo corso. L’area geografica dell’itinerario non è vincolante ma portante nello snodo tra via Emilia, Flaminia e Popilia-Annia nonché nella presenza, oltre al Po, delle sorgenti del Tevere. Un’area che, a partire dalla denominazione, riconduce la memoria alla grandezza di Roma, che qui diviene baluardo di un mondo in opposizione a quello barbarico. A scandire le tappe ciclistiche sarà il consolidato format d’incontri e condivisione di poesia, arti e tradizioni con una programmazione che prevede, per ogni tappa sul percorso, un evento/sosta incontrando artisti con reading, performance ed altro in luoghi e orari prestabiliti. A Ravenna si giungerà il giorno 8 agosto, quale ultima capitale dell’Impero in un viaggio che, da Flavio Romolo Augusto, apre alle origini del mito della Caput Mundi, nei secoli sede pontificia di quella che fu l’ultima religione di stato dell’Impero nonché capitale dello stato unitario dopo la breccia di Porta Pia, nodo e punto focale che tarderà di quasi un decennio l’annessione di Roma al regno sabaudo.

Una rosa di luoghi, quindi, sulla latinità confluente nella nostra storia più recente, oltre alle pluriennali tematiche portanti progettuali, ovvero bicicletta e poesia, già interconnesse a locali tradizioni come, ad esempio, è il caso Ferrara nel suo espletare una cultura ciclabile, luogo dove si farà tappa il 7 agosto. Il tragitto, articolato nell’arco di una settimana, prevede inoltre il seguente calendario soggetto a integrazioni: 3 agosto a Pavia, 4 agosto a Cremona, 6 agosto a Legnago, coinvolgendo un’area culturalmente eterogenea ma legata da un corso storico che, in concomitanza con il 150° anniversario dell’indipendenza del nostro Paese, vuole essere di riferimento e supporto per una comune cognizione attraverso lo strumento ciclo-poetico. Tale riferimento verrà evidenziato attraverso un’azione performativa che, in questo contesto, farà ricorso a strumenti e simboli che restano attuali e fondativi dell’evento unitario celebrato durante l’anno. Il 9 agosto, con l’annunciato congedo alla volta del Lido di Dante, ci sarà quindi una ciclo-installazione mobile nel breve tratto previsto per l’happening finale. Per gli appassionati della bicicletta si rammenta che le iscrizioni a CicloInVersoRoMagna 2011 sono gratuite e resteranno aperte sino al 16 luglio 2011 in collaborazione col Sindacato Nazionale Scrittori. È possibile scaricare l’apposito modulo per iscriversi dal sito www.sindacatoscrittori.net. Compilarlo firmandolo e quindi rispedire a segreteria@sindacatoscrittori.net oppure via fax al 0648901252 o con posta ordinaria al Sindacato Nazionale Scrittori via Buonarroti 12 – 00185 Roma – tel. 06485601. Ogni tipo di bicicletta, in accordo ai rispettivi gusti ed esigenze, è utilizzabile sul percorso purché verificata per tempo con adeguata manutenzione. Si ricorda che è un evento sportivo-culturale non agonistico. A coloro che riterranno di essere in ritardo oppure non se la sentano di percorrere un intero tratto, ricordiamo, tra le possibili alternative, la presenza di una rete di treni regionali frequenti che prevede, a bassi costi, il trasporto di biciclette. L’iscrizione, pertanto, non vincola ad un’identità di percorso, variabile in accordo alle singole esigenze e disponibilità, bensì a un comune momento di aggregazione in concomitanza con gli stessi eventi che scandiranno l’iniziativa attraverso le location predefinite per ogni tappa. CicloInVersoRoMagna 2011 è un progetto con il contributo di Tulain.com ed il patrocinio della Federazione Ciclistica Italiana, l’Università La Sapienza di Roma e l’Università degli Studi di Pavia, il Comune di Ravenna, la Provincia e il Comune di Ferrara. Inoltre ha patrocinio e collaborazione del Comune di Cremona e Literary.it – Sistema Letterario Italiano, la collaborazione di Comedu.it, di Nuovaresistenza.org, del progetto culturale La Nostra Isola, del Centro Giovanile Salus, del Gruppo Scrittori Ferraresi, del Concorso San Maurelio, dell’Associazione Culturale Regisole, di Paviaedintorni.it, del blog InParoleSemplici e dell’Osservatorio Letterario tra gli altri ancora in corso di definizione. Quest’anno, insieme agli immancabili poeti, torneranno, come nel 2009, rappresentanti del mondo ciclistico. Si anticipano testimonianze storiche, come quella di Gilberto Vendemiati, professionista ferrarese che nel ’63 prende parte al Tour de France, o di Angelo Miserocchi, dilettante prodigio e poi professionista del ciclismo ravennate alla fine degli anni Cinquanta, che parteciperà onorevolmente al Giro d’Italia. Ci saranno anche forme di ambientazione del passato, nel caso di Benedetta Morandi si entrerà nel vivo del combattimento storico, teatrale e cinematografico. Tra quante adesioni già confermate, si preannunciano inoltre interventi di Gian Ruggero Manzoni, poeta, narratore, pittore, teorico d’arte e drammaturgo, di Bruno Bartoletti, poeta, scrittore e saggista, di Marco Palladini, scrittore, performer e poeta, e di Guido Passini, impegnato nell’azione divulgativa sulla fibrosi cistica. Questa quarta edizione di poesia e bicicletta itinerante è a cura di Enrico Pietrangeli e Gloria Scarperia da Roma insieme ad Andrea Bisighin, operante nell’area veneta. Si segnalano inoltre, tra le altre in definizione, le adesioni delle collaborazioni di Giulia Penzo da Chioggia e Bruno Mancini da Ischia, insieme a quella di Emilio Diedo su Ferrara e Ugo Magnanti nell’area di Anzio, oltre che nell’ambito dell’aggregazione artistica e della conduzione delle serate nel festival itinerante. Tra le novità, oltre ai collegamenti streaming con collaborazioni di community dalla Toscana e la Campania in corso di strutturazione, s’introduce Bici-Tulain: strumento vivo di movimento con connessione wi-fi a impatto zero che accompagnerà i ciclo-poeti raccontando in diretta audio-video, come un diario multimediale, l’intera esperienza all’indirizzo www.tulain.com/biciwifi. La Bici-Tulain incontrerà luoghi e tradizioni per tutti segnando, a sua volta, un corso storico attraverso la rispettiva strada connessa sul web. La programmazione con i singoli eventi della manifestazione e ulteriori collaborazioni messe in atto saranno diffuse con la chiusura dell’allestimento a fine giugno, mentre gli iscritti, ai fini organizzativi, verranno aggiornati tramite newsletter ricevendo, tra gli altri materiali disponibili, tutte le location e gli appuntamenti utili in anticipo.

2 Risposte a “CicloInVersoRoMagna 2011”


  1. 1 Antonio Maddamma Lug 4th, 2011 at 8:05 pm

    CicloInVersoRoMagna 2011: La poesia in bicicletta

    CicloInVersoRoMagna 2011, raccordando tradizioni di poesia itinerante e orale sulle due ruote nella complessità dello sviluppo sostenibile, è il quarto giro ciclo-poetico stagionale dal 2008. Se nell’ultima edizione è stato il fiume Po a contraddistinguere il percorso, quest’anno si avrà un tragitto ispirato ad un corso storico-culturale, quello della romanità e l’insieme dei suoi popoli, tracciando un itinerario “InVerso”, che riconduca al mito. Il riferimento resta sempre lo storico format siciliano del 2008, primo festival itinerante di bicicletta, poesia, tradizioni locali e arti, caratterizzato da incontri con poeti, artisti, sportivi e performance per ogni tappa del viaggio. L’evento, a cura di Enrico Pietrangeli, Gloria Scarperia e Andrea Bisighin, si svolgerà dal 30 luglio al 12 agosto attraversando Lombardia, Veneto ed Emilia Romagna, con un prologo congiunto in Sicilia e Lazio nonché relativo epilogo. Si tratta di un progetto con il patrocinio della Federazione Ciclistica Italiana, l’Università La Sapienza di Roma e l’Università degli Studi di Pavia, il Comune di Ravenna, la Provincia e il Comune di Ferrara nonché inserito nell’ambito della Festa del Ticino 2011 col Comune di Pavia, Assessorato al turismo, cultura, marketing territoriale e promozione della città. Ha altresì il patrocinio e la collaborazione del Comune di Cremona e Literary.it – Sistema Letterario Italiano, come pure la collaborazione del Gruppo Scrittori Ferraresi, del Gruppo Culturale Linguafranca, di Nuovaresistenza.org, di Paviaedintorni.it, del Concorso Letterario Internazionale “San Maurelio”, di Regisole “Amiš dal dialèt” associato al Circolo Ticinum di Pavia, del Centro Giovanile Salus di Legnago, dell’Università della Pace della Svizzera Italiana, del progetto culturale La Nostra Isola, di Parole Semplici, di Comedu.it, di Tulain.com e dell’Osservatorio Letterario. Le iscrizioni ciclistiche si effettuano col Sindacato Nazionale Scrittori (www.sindacatoscrittori.net – segreteria@sindacatoscrittori.net – 06485601) e la collaborazione della UISP di Ravenna. Oltre ai preannunciati ospiti Gian Ruggero Manzoni, Bruno Bartoletti, Marco Palladini e Guido Passini, nei vari appuntamenti sono previsti anche, tra gli altri, interventi di Rocco Paternostro, Lidia Gargiulo, Sarah Zuhra Lukanic, Francesco De Girolamo, Massimo Giannotta, Daniela Cattani Rusich, Filippo Amadei, Rosa Pia Bonomo, Dona Amati, Stefano Leoni, Monica Osnato, Gino Puglisi, Edoardo Penoncini, Fabio Clerici, Mauro Saggioro, Melinda Tamas Tarr, Serena Maffia, Emanuele Cilenti, Teresa Fresco, Iago e Filippo Scolareci, insieme a quanti riconfermano la loro presenza nel territorio dallo scorso anno, come Riccardo Carli Ballola, Francesco Arleo, Stefano Reggiani, Claudio Gamberoni e Stefano Caranti, a fianco di altri nuovi, come Susanna Farina Contardi, Massimo Bondioli, Ralph Denton, Mery Nordio, Claudio Spotti e Cristina Boscolo Nale. Interverranno inoltre presidenti di diversi gruppi culturali, come Maria Luisa De Marchi e Giovanni Segagni, ed il ciclo-poeta toscano Giancarlo Micheli. Tra quanti animeranno il prologo, ritorna la sicilianità di Maria Costa dopo il 2009 e, sempre dalla stessa edizione, anche l’artista Vitaldo Conte nonché Rocco Fodale e Pasquale Ermio. Nella sezione musicale si segnalano Fausto Ciotti alla chitarra elettrica e, Fabio Brugnoli, col suo flauto traverso, per le rappresentazioni la performance di combattimento storico di Benedetta Morandi, le attrici teatrali Roberta Adami e Denise Valentino, nonché cabaret a tema con Benvenuto Bellesini e Vanni Raule. Tra gli sportivi, a fianco degli anticipati incontri con Gilberto Vendemiati (Tour de France ‘63) e Angelo Miserocchi (Giro d’Italia ‘57), ci sarà anche Dario Pegoretti, protagonista del recente Giro d’Italia d’Epoca, Damiano Minali, altro ex ciclista professionista, e Simone Casarotto, direttore tecnico del club Roncolevà. La silloge “Pedali DiVersi” di Andrea Bisighin, giungerà quindi a sancire legami storici con il ciclismo, mentre la Bici-Tulain, attraverso il suo prototipo, sarà presente come ospite all’apertura e la chiusura del giro, ispirata sulla scia del progetto all’iniziativa. Con Paolo Soave è in programma un monologo a tema: “Anche gli angeli pedalano”, oltre a quello di Luciano Lorini. Marco Raiti, ciclo-poeta impegnato tanto nella poesia quanto nella bicicletta praticando triathlon in forma agonistica, sarà pure tra gli ospiti di percorso. Hanno inoltre collaborato e interverranno Giulia Penzo, Emilio Diedo e Ugo Magnanti, che è tra quanti ciclo-poeti storici hanno già confermato la loro presenza a due ruote nonché facente parte del nucleo di formazione nella genesi ciclo-letteraria siciliana insieme a Enrico Pietrangeli, ideatore di CicloPoEtica oltre che della presente edizione. Alcuni curatori storici, come Andrea Ingemi e Vittoria Arena, hanno altresì aderito contribuendo, altri ancora, pur non potendo intervenire, hanno rinnovato la loro vicinanza all’iniziativa. A fianco di consolidate collaborazioni e affermati artisti, quindi, si rinnova la formula che vede anche giovani talenti ed emergenti alternarsi insieme a sportivi nella comune finalità dell’incontro nella condivisione. Notevole e determinante, anche quest’anno, l’apporto delle donne alla realizzazione del progetto. “CicloInVersoRoMagna”, nella sua polisemantica semplice e diretta, sintetizza anzitutto una concezione ciclica del tempo, dell’eterno ritorno che, nella civiltà greca come quella romana, progredisce in un divenire che sedimenta la storia sul mito, dove l’eroe riporta sul piano umano l’archetipo divino tramite l’azione. Tempo che, tra i simboli assunti, vede il cerchio e la correlazione più diretta della ruota che, nella fattispecie, è tanto metafora quanto espressione letterale di veicolo nel tempo. Ciclicità già segnate nel corso delle prime due edizioni e che, nel 2009, convergono nel paradigma della partenza-arrivo da Messina mentre, a partire dal 2010, divengono altresì prefisso preposto al titolo marcando un altrove che ritorna nella dialettica della poetica di un “Ciclo” “InVerso”, quale momento sincretico di apporto culturale per tutti.

    CicloInVersoRoMagna 2011: Il viaggio

    Il 30 luglio alle ore 19, presso il Parco Archeologico della Villa Imperiale dell’antica Antium, ci sarà un’anteprima della manifestazione con un prologo che è anello di connessione alla cultura ellenistica attraversata in Sicilia dall’area pontina nel 2008. Il sito, con Nerone che chiude la dinastia giulio-claudia, è anche prossimo all’antica Lavinium, luogo che riporta alle origini del mito di Roma e da dove il ciclo-prologo salperà, nella medesima giornata, alle ore 11:30 dal locale Museo Archeologico della Città di Pomezia, dopo un breve omaggio in forma di proemio con saluto ufficiale alle ore 11. A Messina, sempre lo stesso giorno, dall’Antico Borgo Marinaro delle Case Basse, a partire dalle ore 18 con collegamento da Anzio in apertura, si svolgerà un’anteprima parallela di prologo. L’antica Zancle, pertanto, introdurrà in uno stesso tempo e altro luogo la nuova stagione di un “ciclo” storico e poetico, da lei partito nel 2008 al Fortino degli Inglesi a Capo Peloro. Il 3 agosto alle ore 21, presso il castello Visconteo, avrà corso la serata inaugurale a Pavia che, oltre a trovare continuità con l’anno passato, sul piano storico è rievocativa di legioni prossime a Mediolanum, andando a contestualizzarsi in locali ed importanti tradizioni, come la Festa del Ticino, che ci riporta al toponimo latino di Ticinum. Il giorno seguente, alle ore 9, l’appuntamento sarà sempre davanti al castello, per l’avvio della prima tappa. La sera, alle ore 21:30, si giungerà a Cremona per un incontro ai Giardini di Piazza Roma. La città è centro vitale della circostante area padana fin dal periodo repubblicano, nonché punto nodale della via Postumia, che collegava Aquileia a Genova. Il successivo 5 agosto alle ore 21 si farà tappa a Villafranca di Verona con Binario Zero, quanto un tempo era sala d’aspetto di una biglietteria ferroviaria. Un luogo di partenza e di arrivo, di transito con storie, prossimo alle pluriennali tematiche affrontate, che oggi è divenuto uno spazio per esperienze culturali e, sempre attraverso la via Postumia, testimonia i suoi legami con la romanità. Legnago, con il suo appuntamento al Centro Giovanile di sabato 6 agosto alle ore 21:30 e la precedente sosta al Centro Culturale delle 18, sarà anche più informale momento di predisposizione all’incontro nella condivisione. Quest’area introdusse l’intensificazione delle colture generando nuovi flussi economici con la latinità, tra l’altro sembrerebbe che, il toponimo più certo della successiva città di Ferrara, sia determinato da “Farraria”, ovvero terra della coltivazione del farro. Qui si arriverà domenica 7 agosto alle ore 18, ed è questa la seconda città posta sulla scia della continuità con la scorsa edizione, in quanto, anzitutto, è città modello di servizi ciclabili. La città con la basilica di San Giorgio quest’anno ospiterà i ciclo-poeti in una location strettamente a tema, come quella dei Musei Civici d’Arte Antica. Con l’8 agosto, alle ore 21, Ravenna diviene punto d’arrivo ma anche di partenza verso altrove, dove ricondurre il viaggio “InVerso” dal suo corso storico alla leggenda in un tragitto costituito da un tratto rappresentativo della chiusura di un ciclo della romanità. Non a caso questa città vedrà una location come il Museo NatuRa, prossima alle tematiche della scorsa stagione, simbolicamente compiere un ulteriore ciclo. Il successivo 9 agosto l’appuntamento è alle ore 10 presso la Tomba del Poeta, per un happening di congedo alla volta del Lido di Dante con installazioni ciclo-mobili. Una direzione, quindi, che riconduce al mare reintroducendo l’elemento acqua della passata iniziativa e l’esordio messinese, ma anche alla riscoperta di quei ruoli storico-alternativi degli anni Settanta, come Castel Porziano, luogo dove si svolse lo storico raduno del Festival dei Poeti nel 1979 e situato nella contiguità litorale con Pratica di Mare, ovvero l’antica Lavinium. Dalla videoproiezione conclusiva dell’edizione del 2009, ricostruzione in tempo reale sullo sfondo dello Stretto, l’epilogo infine, con lo streaming del 12 agosto alle ore 18, viene a demarcare ulteriori percorsi e intercorsi sul canale http://www.ustream.tv/channel/ciclopoetica da un’ “altra” Roma, virtuale, ipotetica e, forse, ancora poetica?

    CicloInVersoRoMagna 2011: Gli appuntamenti

    Prologo:
    30 LUGLIO: Ciclo-prologo dal Museo Archeologico di Lavinium della Città di Pomezia in via di Pratica (circa 150 metri dal Borgo) PRATICA di MARE alle ORE 11 con partenza simbolica dall’Antica Lavinium alle ore 11,30
    30 LUGLIO: MESSINA – Antico Borgo Marinaro delle Case Basse – Contrada Paradiso alle ORE 18 (incontro curato da Vittoria Arena e Andrea Ingemi)
    30 LUGLIO: ANZIO – Parco Archeologico della Villa Imperiale in via Fanciulla d’Anzio alle ORE 19 (incontro curato da Ugo Magnanti ed associato a EpoSillàBici)
    Inaugurazione:
    3 AGOSTO: PAVIA – Castello Visconteo in viale XI Febbraio 35 alle ORE 21 (incontro curato da Gloria Scarperia e Gianni Cattagni)
    Partenza:
    4 AGOSTO: Partenza dal Castello dell’esibizione della sera precedente a PAVIA per l’avvio della prima tappa alle ORE 9
    Tappe:
    4 AGOSTO: CREMONA – Giardini Giovanni Paolo II di Piazza Roma alle ORE 21,30 (incontro curato da Gloria Scarperia ed Enrico Pietrangeli)
    5 AGOSTO: VILLAFRANCA di VERONA – Binario 0 – Stazione Ferroviaria – Piazzale Risorgimento alle ORE 21 (incontro curato da Andrea Bisighin e Maria Luisa De Marchi)

    6 AGOSTO: Sosta per un aperitivo ciclo-poetico del sabato sera a LEGNAGO presso il Centro Culturale “Al Museo” in via Enrico Fermi 10 dalle ORE 18,30 alle 20

    6 AGOSTO: LEGNAGO – Atrio Cinema Teatro Salus in via Marsala 11 alle ORE 21,30 (incontro curato da Gloria Scarperia e Giulia Penzo)

    7 AGOSTO: FERRARA – Musei Civici d’Arte Antica – Casa di Ludovico Ariosto in via L. Ariosto 67 alle ORE 18,00 (incontro curato da Emilio Diedo ed Enrico Pietrangeli)
    Arrivo:
    8 AGOSTO: RAVENNA – Museo NatuRa in via Rivaletto 25 – Sant’Alberto (RA) alle ORE 21,00 (incontro curato da Gloria Scarperia e Giulia Penzo)
    Epilogo:
    9 AGOSTO: Happening di congedo alla volta di LIDO di DANTE con installazioni ciclo-mobili. ORE 10,00 appuntamento presso la Tomba del Poeta.
    12 AGOSTO: Happening “di ritorno” in diretta streaming con documenti e clip-reading dall’ “altra” ROMA, “tra pubbliche intimità” di un ciclo-epilogo che coincide con la narrazione sul canale http://www.ustream.tv/channel/ciclopoetica alle ORE 18.

  1. 1 Lankenauta Mezzogiorno del’anima Pingback su Giu 20th, 2016 at 8:54 pm

Lascia un commento