Newsletter

Inserisci il tuo indirizzo email:

Offerto da FeedBurner

LibriSenzaCarta su:

YouTube

Calendario

novembre: 2012
L M M G V S D
« Ott   Dic »
 1234
567891011
12131415161718
19202122232425
2627282930  

Archivio

Online



Senigallia: cittadinanza onoraria a Dacia Maraini

Il Comune di Senigallia conferirà la cittadinanza onoraria alla scrittrice Dacia Maraini. La cerimonia si terrà, alla presenza dell’autrice, sabato 10 novembre, ore 11, nella Sala Consiliare del Palazzo comunale, in Piazza Roma. Interverrà il sindaco di Senigallia Maurizio Mangialardi.

Il Comune di Senigallia ha da tempo avviato una serie di iniziative, in collaborazione con Regione Marche e AMAT, per la valorizzazione dei testi teatrali di Dacia Maraini, sempre caratterizzati da una grande attenzione ai temi civili, alla questione dei diritti umani e dei diritti delle donne, e rappresentati con grande successo sia in Europa che in America.

La Compagnia teatrale di giovani senigalliesi “Teatro Manet”, diretta da Antonio Lovascio, ha messo in scena ben due testi teatrali di Maraini: “Passi affrettati” e “Viva l’Italia”, quest’ultimo rappresentato il 13 maggio scorso al Teatro Vittoria di Torino nell’ambito della settimana della legalità.

Il Comune di Senigallia, inoltre, sta lavorando, sempre in collaborazione con la Regione Marche, a un progetto per la realizzazione in città di un Centro di Studi Marainiani, finalizzato ad approfondire la conoscenza – e così valorizzare – il teatro civile di Dacia Maraini. Questi progetti hanno fatto sì che la celebre scrittrice visitasse più volte, negli ultimi anni, Senigallia, dove ha instaurato con il tessuto culturale cittadino un rapporto di amicizia e collaborazione.

La proposta di conferirle la cittadinanza onoraria si propone dunque l’intenzione di consolidare e sviluppare il suo legame con la città di Senigallia. Dacia Maraini è una delle scrittrici italiane più conosciute ed apprezzate, oltre che la più tradotta nel mondo. Nella motivazione per il conferimento della cittadinanza onoraria si legge: “capace di riunire nella sua scrittura la migliore esperienza letteraria del ‘900 con quella tensione morale e passione civile di chi crede fermamente nei valori della nostra Costituzione Repubblicana”.

1 Risposta a “Senigallia: cittadinanza onoraria a Dacia Maraini”


  1. 1 enrico dignani Nov 9th, 2012 at 12:25 pm

    provo a dire.

    IL caso dell’insegnante Franco Mastrogiovanni per esempio è simtomo di qualcosa ? Lo si può chiedere a chi è titolare di tenzione morale e passione civile e che crede fermamente nei valori (tutti, non solo quelli facili che fanno comodo)della nostra Costituzione Repubblicana.(Lo statuto albertino era probabilmente più virtuoso)

Lascia un commento