Newsletter

Inserisci il tuo indirizzo email:

Offerto da FeedBurner

LibriSenzaCarta su:

YouTube

Calendario

Luglio: 2020
L M M G V S D
 12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
2728293031  

Archivio

Online



“le Marche tra le righe” 2020 parte con lo scrittore Angelo Ferracuti

La rassegna “le Marche tra le righe” 2020, organizzata dalla libreria IoBook, si svolgerà quasi interamente alla Rotonda a mare grazie alla collaborazione del Comune di Senigallia. Come lo scorso anno, abbiamo contribuito all’ideazione e alla realizzazione della rassegna dedicata agli scrittori marchigiani o a storie ambientate nella regione. Gli incontri sono inseriti nel cartellone estivo del Comune di Senigallia e inizieranno domani, giovedì 2 luglio, con uno dei più affermati autori marchigiani: Angelo Ferracuti. Lo scrittore fermano è stato candidato quest’anno al Premio Strega col suo libro “La metà del cielo” (p. 216, 18 €; Mondadori).

Queste sono le parole con cui Paolo Di Stefano ha proposto la candidatura:

Aspra è la sostanza umana de La metà del cielo (Mondadori), un libro fra il memoir autobiografico e il romanzo di formazione nel cui centro si accampa la figura di Patrizia, moglie dello scrittore, troppo presto perduta. Non si tratta solo della dolorosa elaborazione di un lutto ma anche della restituzione di una modalità di esistere con gli altri a fronte di un presente desertificato, perché il ricordo di Patrizia si iscrive in un preciso spazio-tempo, l’Italia di fine secolo, l’età del cosiddetto antagonismo vista da un luogo periferico, Fermo, che Ferracuti chiama “la piccola città”, un microcosmo ostile o indifferente. Un ritmo interiore ne scandisce la scrittura e il pudore le dà forma: è questo il suggello di una materia talora indicibile e però toccata dalla poesia.

Con Angelo Ferracuti dialogherà lo scrittore Daniele Garbuglia.

Ore 21,30, Rotonda a mare di Senigallia (ingresso gratuito, con prenotazione).

0 Risposte a ““le Marche tra le righe” 2020 parte con lo scrittore Angelo Ferracuti”


  1. Nessun commento

Lascia un commento