Newsletter

Inserisci il tuo indirizzo email:

Offerto da FeedBurner

LibriSenzaCarta su:

YouTube

Calendario

luglio: 2009
L M M G V S D
« Giu   Ago »
 12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
2728293031  

Archivio

Online



Giornate Antonelliane: III edizione

Sabato 4 luglio, alle ore 17,30 nella Sala Armi di Palazzo Antonelli Castracani Augusti di Brugnetto di Ripe (AN), in occasione del 250° Anniversario della elevazione al Cardinalato del Conte Nicola Antonelli, si terrà la III Giornata Antonelliana.

Presentatore del convegno, incentrato sulle figure dei Cardinali Antonelli, il Prof. Giovanni Martines Augusti, presidente del Centro Studi Antonelli.

Alle ore 17,45 il Prof. Flavio Solazzi, storico senigalliese, illustrerà la figura di Nicola Antonelli, nella relazione “Nicola Antonelli: primo Principe della Chiesa”.

Alle ore 18,15 il Prof. Stefano Papetti, docente e critico d’arte, terrà poi una relazione su “Il collezionismo d’arte nelle Marche nel Settecento: i Cardinali Antonelli”.

Alle ore 19,00 Santa Messa cantata con Indulgenza Plenaria nella Chiesa di Santa Timotea.

III Giornata Antonelliana - 4 luglio 09III Giornata Antonelliana - 4 luglio 09

Informazioni:
Palazzo Antonelli Castracani Augusti
tel. 071-7961152  fax. 071-7960441
www.centrostudiantonelli.it
info@centrostudiantonelli.it

1 Risposta a “Giornate Antonelliane: III edizione”


  1. 1 DARIO PETROLATI Lug 2nd, 2009 at 7:49 am

    Ahimè per me anche stavolta ricorro a Voi curatori di questo stupendo blog per complimentarmi ed avere un Vs. parere al di sopra delle parti sulla Famiglia Antonelliana verso la quale personalmente ho sempre provato un avverso pensiero ed è meglio anche qui non esprima ragione chè farei una barbina figura essendo affatto obiettivo nel giudicare fatti e misfatti inerenti gli Antonelli.
    Nel limite delle possibilità e tempo resto fiducioso di avere chiarimenti o incipit verso cui dirigermi.
    Vi ringrazio sempre per l’indispensabile e prezioso aiuto e gli intriganti quesiti ed allegati che sempre siete in grado sollevare.
    I miei più cari saluti
    dario.

Lascia un commento