Newsletter

Inserisci il tuo indirizzo email:

Offerto da FeedBurner

LibriSenzaCarta su:

YouTube

Calendario

marzo: 2008
L M M G V S D
« Feb   Apr »
 12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930
31  

Archivio

Online



Libri Senza Carta su Pagina Tre

Pagina Tre la rivista on-line del sito culturale Liber Liber ha recensito il nostro sito: Libri senza carta

Lusingati dalle parole di elogio spese per il nostro lavoro, riportiamo qui di seguito alcuni passi della recensione a cura di Giuseppe D’Emilio.

Molte più persone di quanto siano portati a credere gli assidui frequentatori della Rete (che, non dimentichiamolo, costituiscono ancora una minoranza) hanno perplessità a rendere disponibili gratuitamente le loro opere sul Web, temendo di vedersi sottratto il frutto del loro lavoro sia dal punto di vista di un minor numero di copie vendute sia dal punto di vista dei rischi di plagio. Le cose non stanno così. Uno studioso locale o comunque non celebre, ad esempio, non ha certo la possibilità di ricavare molto dai suoi sforzi (a parte i casi in cui i testi vengano commissionati da enti) visto che i suoi spazi di mercato sono limitatissimi. La disponibilità in Rete, in realtà, allarga il pubblico dello studioso facendo conoscere il suo nome anche al di fuori della sua città, gli consente di far apprezzare la qualità del suo lavoro, gli permette di essere citato in bibliografie e così via, situazioni che non si verificherebbero qualora il libro non venisse digitalizzato e distribuito via Internet, specie considerando che la stragrande maggioranza di questi testi è stampata da piccolissimi editori e trova collocazione solo in pochissime biblioteche.


Proprio come scritto, l’intento di Libri Senza Carta è quello di dare visibilità, o maggiore visibilità, attraverso la pubblicazione in rete, a documenti, saggi, racconti, tesi di laurea e altri scritti destinati, altrimenti, a rimanere ignoti o comunque poco conosciuti.

Continua D’Emilio:

L’esempio […] è l’adozione del copyyleft da parte di scrittori come i Wu Ming, i quali costantemente dichiarano che da questa scelta provengono solo vantaggi in termini commerciali, fermo restando il valore “ideologico” della volontà di mettere a disposizione gratuitamente delle informazioni.

Relativamente al plagio – a parte il fatto che questo rischio teoricamente sussiste sempre – questo è molto più facilmente “tracciabile” se l’opera è presente in Rete.

Inoltre, è soprattutto per libri di questo genere (si pensi, ad esempio, al numero di date e nomi contenuto in un saggio storico) che si rivela utilissima la funzione di ricerca all’interno del testo consentita dai programmi di elaborazione testi e dai browser.

Libri Senza Carta non può far altro che ringraziare per la recensione molto positiva, soprattutto per aver sottolineato efficacemente gli obiettivi del nostro sito.

Approfondimenti:
Leggi l’articolo di Pagina Tre su Libri Senza Carta

0 Risposte a “Libri Senza Carta su Pagina Tre”


  1. Nessun commento

Lascia un commento