Newsletter

Inserisci il tuo indirizzo email:

Offerto da FeedBurner

LibriSenzaCarta su:

YouTube

Calendario

giugno: 2007
L M M G V S D
« Mag   Lug »
 123
45678910
11121314151617
18192021222324
252627282930  

Archivio

Online

Archive for giugno, 2007

“Invisibile” di Carla Vasio

Credo di essere stata fortunata nelle occasioni – volute o casuali – che mi hanno fatto conoscere dei libri. Non ricordo delusioni. Quando inizio un testo lo affronto molto seriamente, mi ci immergo, lo scruto in profondità, assaporo ogni frase, ogni parola, cerco di capire l’autore, ma anche di ritrovarci parti di me stessa. Qui […]

Giovanna Del Priore: mostra alla Galleria La Corte

Domenica 17 giugno, a Senigallia, si è inaugurata presso la Galleria La Corte (cortile di Palazzo Del Duca, accessibile da via Arsilli) la mostra di acquarelli di Giovanna Del Priore. I quadri hanno come soggetto delicati temi floreali e marini, e sono esposti nei locali della Galleria La Corte, situata nel semi-interrato sul retro di […]

Vera Fraboni: intervista sull’Architettura

Nel numero di marzo 2007 di AD, Architectural Digest, edizione italiana della rivista di arredamento, design e architettura più prestigiosa al mondo, è presentata la casa bolognese di Gaetano Navarra come uscita dalla matita di Vera Fraboni. L’articolo, intitolato “La finestra sul cortile”, porta un testo (di Cesare Cunaccia) lusinghiero verso le qualità dell’opera, e […]

Incontri con la poesia al Bubamara

Dopo il successo dei numerosi “Slam Poetry” organizzatti nel centro città, il Centro di Aggregazione Giovanile Bubamara di Senigallia vuole rispondere alla crescente domanda di poesia da parte dei numerosi interessati, proponendo una rassegna in cui due noti critici della scena letteraria italiana parleranno di due grandi autori del ‘900, e un poeta edito da […]

Tornano gli Anastasi: irrisolti i dubbi di base

Qualsiasi bene culturale (non solo delle arti figurative) è da valutarsi come una unità integrata da molteplici elementi, i quali lo contestualizzano all’ambiente dove esso è stato realizzato. Essi gli permettono di passare in quella memoria condivisa, nella quale il cittadino riesce a rapportarsi più profondamente con l’opera d’arte, perché la comprende. Cito come esempio […]